Blog: http://CeceniaSOS.ilcannocchiale.it

Appuntamenti e cronache caucasiche

Per quelli di Torino, "Dossier Cecenia ed oltre": link. Tra gli ospiti Oksana Chelysheva che deve essere una tipetta molto tosta, come la Politkovskaja.... Chi può ci vada, credo ne valga la pena.

Intervista di Elena Murdaca alla Abdullaeva, giornalista cecena in esilio: link.

In Daghestan cinque morti a causa di un attentato: link.

Biden sulla Russia e la sicurezza europea: link. Si evince che l'amministrazione Obama crede che le crisi nel Caucaso si possano disinnescare con l'Osce. Praticamente sicuro che a Mosca faranno spallucce....

Mentre la Russia viene condannata per l'ennesima volta a pagare 220.000 euro per i suoi crimini commessi in Cecenia (link) in Austria le autorità giudiziarie rilasciano i documenti ufficiali che dichiarano il molto probabile coinvolgimento di Kadyrov nell'omicidio della sua ex guardia del corpo per le strade di Vienna come riferiscono le ONG per i diritti umani che lanciano un appello: link.

Il Cremlino preme perché si chiuda il caso dell'attentato al metro di Mosca e non se ne parli più: link. Anche su questo, come per tanti altri casi, si è insabbiato tutto con una montagna di menzogne per poi stendere il velo del silenzio. Non senza anche il fondamentale contributo dei media internazionali che hanno accettato acriticamente la versione ufficiale (quella dei kamikaze, ecc.) di un regime che è in cima alle classifiche per corruzione e mancanza di libertà di stampa. Ne sanno qualcosa i giornalisti in Inguscezia che si dimettono in massa: link. Approfondisce Pavel Felgenhauer sulla "propaganda che travolge la società russa": link

Video interessante e inquietante dei rifugiati ceceni in Turchia che vengono tenuti in uno stato di "incertezza perpetua" e dove il radicalismo islamico ed il desiderio di vendetta è purtroppo arrivato lontano: link.

Le solite storie di ordinaria violenza: link, link, link, link, link.

In un Kirghizistan tutt'altro che pacificato il governo ad interim punta il dito contro Mosca che appoggerebbe l'ex presidente deposto Bakyev: link, link, link. Ma come? Gli osservatori occidentali non ci avevano fatto una testa così per educarci a credere che il despota era invece filo americano?

Verrà negato l'ingresso nell'area Schengen a chi viola i diritti umani? link Se fosse vero gente come Putin non dovrebbe potere mettere piede sul suolo europeo...                                                                                                   

Pubblicato il 14/5/2010 alle 19.12 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web