Blog: http://CeceniaSOS.ilcannocchiale.it

Leggende sulle kamikaze cecene e sicari

Il Guardian indaga con un lungo articolo sul perché e come una ragazza 27-enne insegnante d'informatica del Daghestan, che non ha mai mostrato tendenze estremiste e che anzi frequentava attivisti per i diritti umani (guarda caso...), di punto in bianco deciderebbe di farsi saltare in aria in un metrò di Mosca senza lasciare messaggi di rivendicazione (molto atipico per attentatori suicidi): link. L'unica cosa che si sa per certo è che l'ex KGB ha mostrato la foto di un cadavere affermando che si trattasse di una kamikaze (link). Ma questa è solo la versione ufficiale di chi, come ben noto, ha sulla coscienza migliaia di "sparizioni", e forse anche la tratta di organi. E infatti ritorna a galla periodicamente il sospetto che i militari russi traffichino in organi di soldati morti, prigionieri di guerra, o "spariti", anche se ovviamente negano: link. L'esperienza però insegna che hanno la coscienza sporca quando il loro unico commento è che "la notizia è così assurda da non meritare commento" (il polonio docet...).

Le autorità austriache confermano che il principale sospetto di essere il mandante dell'uccisione di una sua ex guardia del corpo per le strade di Vienna è proprio il presidente ceceno Kadyrov: link.

E a proposito della condizione femminile da quella parti, "spari di vernice sulle donne senza velo": link.

Gli USA finalmente dichiarano Doku Umarov & co. "terroristi": link. Ed era roa, ci si chiede soltanto che cosa aspettassero?

Altra lunga ma bella intervista alla Oksana Kelysheva che riassume bene la situazione:
link.


Zakayev invece "appare"... in una sessione del parlamento del Consiglio d'Europa (CE): link. Il governo russo vorrebbe indagare per quel che ritiene essere un "incidente": link. Noi invece suggeriamo che si indaghi sul perché la Russia non viene radiata dal CE.



Matteo Mazzoni sulla giustizia russa: link.


Pubblicato il 22/6/2010 alle 10.58 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web