Blog: http://CeceniaSOS.ilcannocchiale.it

Cecenia e dintorni...

Ennesima spaccatura sul fronte della guerriglia cecena. La lotta di potere tra le fazioni si intensifica e si forma un gruppo con a capo Aslambek Vadalov che si distanzia dalle ultime dichiarazioni di Doka Umarov che aveva prima dato le dimissioni e poi le ritira: link, link. La confusione impera, confusione probabilmente orchestrata ad arte dai russi che hanno ovviamente da guadagnarci. Ma oltre all'aggiungere caos al caos non servirà a miglioare le condizioni nè degli uni né degli altri.

Il gruppo di Zakayev mette le mani in avanti. I russi starebbero per mettere in atto un grosso attentato terrosistico la cui responsabilità faranno ricadere sui ceceni, magari con l'aiuto di Dokka Umarov & co. che lo rivendicheranno, e da cui fin d'ora dichiarano di prenderne le distanze: link.

E c'è da credergli, visto come sono andate le cose in passato. Perché le recenti figuracce delle autorità russe nel gestire il disastro degli incendi potrebbe indurre qualcuno, dal Cremlino in giù, nell'organizzare qualche attentato terroristico per riproporsi come eroe nazionale attorno a cui coagulare la nazione. E mentre intanto (il piromane) Putin ci prova presentandosi ai media come pilota sugli aerei ad estinguere incendi c'è da chiedersi se il governo russo continuerà a sostenere a spada tratta (e con tanto di pirateria informatica:
link) la lobby scettico-negazionista del riscaldamento globale?

Intanto i russi schierano le batterie di missili in Abkhazia: link. Nulla di strano, semmai c'è da meravigliarsi perché non l'abbiano fatto prima? Probabilmente hanno aspettato che Obama ritirasse il progetto dello scudo missilistico in Polonia e firmasse l'accordo Start per poi ringraziare....

La mano iraniana nell'assassinio a Dubai dell'avversario di Kadyrov, Sulim Yamadayev: link. Sarebbe ingenuo credere che le collaborazioni russo-iraniane si limitino a qualche banda di sicari.

Un riassunto che ben descrive a che cosa si sia ridotta la condizione delle donne in Cecenia dopo l'invasione russa. Lo spunto è la partica degli esorcismi secondo l'Islam tradizionale ceceno di Ramzan Kadyrov:
link.

Un anno è passato dall'assasinio di Zarema Sadulayeva: link, link.

Kadyrov viene eletto pure a presidente della federazione degli scacchi del Nord Caucaso: link. E' tipico di chi ha una mentalità fascistoide-dittatoriale il non sapere distinguere tra ciò che gli è funzionale e ciò che lo mette in ridicolo.


La Farnesina sconsoglia viaggi nel Caucaso: link.

Pubblicato il 10/8/2010 alle 9.55 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web